Header Ads

50 anni di Gastronomia Rabaglia

Il 7 dicembre 2018 a Nervi, vicino Genova, si è festeggiato un compleanno particolarmente importante per la tipica gastronomia ligure: la Gastronomia Rabaglia compie 50 anni. Fondata da Corrado Rabaglia, ora la gastronomia è gestita dai figli, Marco e Matteo, che ne portano avanti la missione di promuovere i prodotti di qualità. La Gastronomia Rabaglia nasce nel solco di una tradizione familiare, fondata da Agostino Rabaglia, nonno degli attuali titolari, che aprì un negozio a Rapallo dove vendere salumi e formaggi della sua terra di origine, l’Emilia Romagna, dove i suoi avi erano produttori di Parmigiano Reggiano.



Nel 1968 nasce la Gastronomia Rabaglia a Nervi, e dopo qualche anno inizia il percorso, vivo ancora adesso, di ricerca della qualità, più che della quantità di prodotti venduti. I risultati del lavoro di ricerca della qualità iniziarono a essere premiati nel 1997, con il riconoscimento ufficiale durante Cheese, fiera del formaggio che si tiene a Bra (CN), di “locale del Buon Formaggio”, per premiare la passione messa nella cura e nella ricerca dei formaggi venduti nei locali di Nervi. Due anni dopo la Gastronomia Rabaglia viene nominata, per iniziativa della Confrérie des Chevaliers du Taste Fromage de France, “Chevalier de Taste Fromage de France”, premiando l’attenzione data nella ricerca dei formaggi francesi di qualità. Nel 2001, con la scomparsa di Corrado Rabaglia, la denominazione ufficiale della gastronomia ufficiale cambia, diventando “Formaggeria Corrado Rabaglia”, senza però cambiare la stessa passione e la stessa cura messa finora nella ricerca di formaggi e prodotti di altissima qualità.

Il cambio generazionale ha portato anche a un cambiamento interno, con un rinnovamento del reparto gastronomia, con la quale proporre ai clienti numerosi piatti pronti, sia caldi sia freddi, con prodotti di qualità. Alcuni esempi sono le ricette tipiche liguri, come il Cappon Magro e la Cima alla Genovese, per poi spaziare verso ricette più nazionalpopolari, come l’Insalata Russa, l’Insalata di Polpo e gli Gnocchi alla Romana. Ogni giorno vengono proposte ricette diverse, a seconda della stagione e dei prodotti disponibili al mercato. Fra le punte di diamante della produzione si trova la tipica Focaccia Genovese, senza aver assaggiato la quale non è possibile lasciare Genova. Ma il cuore della produzione di una gastronomia ligure, e genovese in particolare, non può che essere lui, il Re dei prodotti tipici genovesi: il Pesto. Marco Rabaglia, per promuovere il vero pesto alla genovese, senza conservanti e nella sua ricetta più tradizionale, ha fondato Pesto Parodi, che usa solamente prodotti della riviera ligure e prodotti D.O.P. di altissima qualità:

  • Basilico 
  • Olio Extra vergine di monocultivar taggiasco dall'aroma dolce e fruttato 
  • Il Parmigiano Reggiano di montagna stagionato 30 mesi e vincitore del premio GROLLA DORO 2009 
  • Il Pecorino Sardo D.O.P 
  • Pinoli prima scelta Pisa 
  • Aglio Vessalico (presidio SlowFood) noto per la sua altissima digeribilità 
  • sale marino italiano nelle giuste dosi. 

Per realizzare il Pesto Parodi, Marco Rabaglia da anni cura personalmente la produzione di basilico in serre appositamente riservate in frazione Sant'Ilario L’aglio di Vessalico proviene da Vessalico, un minuscolo comune dell’Alta Valle Arroscia, nell’entroterra di Albenga, con una coltivazione completamente manuale e biologica, portata avanti da pochi produttori che si tramandano i bulbi di generazione in generazione. L’aglio di Vessalico ha un aroma delicato, un sapore intenso e leggermente piccante e, soprattutto, un’estrema conservabilità. La tradizione della gastronomia locale comprende un piatto che ne esalta le caratteristiche organolettiche: si tratta dell’ajé, una maionese con olio extravergine di oliva e aglio schiacciato nel mortaio.

Nessun commento